MENU
MENU

Dal fiume l’energia per l’aeroporto di Orio al Serio

Dal fiume l’energia per l’aeroporto di Orio al Serio

18/12/2014

Italgen si è aggiudicata l’importante contratto attraverso un’asta pubblica indetta la scorsa estate. 

Il contratto prevede una fornitura annuale di 14,5 GWh per due anni. L’energia fornita - proveniente dalla centrale idroelettrica di Palazzolo sull’Oglio - sarà certificata con il sistema Garanzia d’ Origine (GO), attestante la certificazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Tutto l’aeroporto sarà quindi alimentato con energia «green»: dalla palazzina principale, agli hangar, alle torri di segnalazione, agli uffici della nuova sede.


Un’importante fornitura, equivalente al fabbisogno energetico di 4.800 famiglie, in grado di consentire un risparmio annuale di 7 mila tonnellate di CO2 e di 19 mila barili di petrolio.

«Siamo orgogliosi di poter fornire all’aeroporto internazionale di Orio al Serio, Il Caravaggio, non solo energia ma anche un grande contributo in termini di sostenibilità – ha affermato Giuseppe De Beni, Consigliere Delegato di Italgen. La nostra è un’azienda che ha da sempre, nel proprio DNA, il rispetto dell’ambiente. La nostra produzione  deriva interamente da fonti rinnovabili».

La centrale idroelettrica di Palazzolo sull’Oglio è stata protagonista di una recente attività di ammodernamento grazie al quale è stato possibile migliorare sensibilmente l’utilizzo delle risorse idriche disponibili per la produzione di energia.

Costruita negli anni '50, la centrale idroelettrica di Palazzolo è costituita da un’opera di presa sul fiume Oglio, un canale di derivazione con tratti a pelo libero ed altri in galleria, turbine, generatori e relativi quadri di comando della centrale stessa.

Nel 2013, gli impianti idroelettrici di Italgen hanno prodotto complessivamente 310 GWh di energia elettrica derivante interamente da fonte rinnovabile.

Tutte le centrali idroelettriche della Società sono registrate Eco-Management and Audit Scheme (EMAS), ottemperando al regolamento della Comunità Europea a cui le organizzazioni (aziende, enti pubblici, ecc.) aderiscono su base volontaria per migliorare le proprie prestazioni ambientali e fornire al pubblico e ad altri soggetti interessati informazioni sulla propria gestione ambientale. 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.