MENU
MENU

MED Forum 2016: una nuova agenda per il Mediterraneo

MED Forum 2016: una nuova agenda per il Mediterraneo

05/12/2016

1000 esponenti del mondo economico, politico e finanziario, oltre 40 ministri e alti funzionari, 55 paesi, 80 think tank e organizzazioni internazionali: questi i numeri della seconda edizione del Med Forum – Mediterranean Dialogues, che si è tenuto a Roma dall’1 al 3 dicembre.

L’evento, promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e organizzato da ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) sotto l’Alto Patronato del Presidenza della Repubblica Italiana, ha avuto come titolo e filo conduttore: “Beyond Turmoil, a positive agenda”. L’obiettivo: rafforzare una piattaforma di dialogo fra i protagonisti chiave stimolando idee e proposte per una nuova agenda per il Mediterraneo. Argomenti cardine del forum: la sicurezza comune, la lotta al terrorismo, il futuro del Medioriente, l’immigrazione, il ruolo delle donne e dei giovani per il rilancio dell’economia.

Anche quest’anno Italgen ha rinnovato la propria sponsorizzazione all’evento ed è stata fra i partecipanti alle sessioni di lavoro credendo nel forte valore dell’iniziativa. Da sempre attenta alle tematiche sociali ritiene che le considerazioni emerse dalle piattaforme di dialogo siano di fondamentale importanza per il futuro del bacino del Mediterraneo, in cui è presente da tempo.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.