MENU
MENU

Il Comune di Piazzolo riscopre le proprie origini

Il Comune di Piazzolo riscopre le proprie origini

16/07/2021

Si è svolta ieri a Piazzolo, in Alta Val Brembana, alla presenza del Sindaco Laura Arizzi, della piccola comunità e di alcuni colleghi Italgen la presentazione degli interventi di recupero ambientale eseguiti dalla nostra azienda in collaborazione con il Comune a seguito del rinnovo della concessione di derivazione della centrale idroelettrica di Olmo al Brembo, in provincia di Bergamo.

L’attività di riqualificazione ha consentito la riscoperta e la messa in sicurezza dell’antico sentiero situato nella “Valle dei Mulini”, un tracciato storico un tempo molto utilizzato dagli abitanti del luogo ma che negli anni aveva perso di funzionalità. L’intervento ha incluso anche il ripristino dell’antico lavatoio, posizionato in uno splendido contesto naturalistico, testimone del viver contadino dell’Alta Valle.

In occasione dell’evento il sindaco ha ricordato la partecipazione della piccola comunità alla riscoperta dello storico tracciato attraverso alcune testimonianze e ha ringraziato l'azienda per il recupero e il ripristino dei manufatti, tornati al loro antico splendore.

"Un gesto di attenzione", ha dichiarato il sindaco, "verso una comunità molto legata alla propria storia e ai propri ricordi".

In aggiunta al ripristino dei luoghi simbolo, l'accurato intervento di restyling dell’opera di presa principale, situata lungo il Fiume Brembo, ha  notevolmente migliorato il contesto paesaggistico.

Il nostro primo impegno verso il territorio è mantenere e, laddove necessario, valorizzare le condizioni ambientali dei luoghi in cui operiamo, riscoprendone il passato attraverso manufatti che testimoniamo tradizioni, cultura, storia” ha dichiarato Luca Musicco, Consigliere Delegato e Direttore Generale di Italgen. “Un obiettivo di Sostenibilità imprescindibile dal nostro modo di fare impresa, a testimonianza dell’attenzione per i territori in cui operiamo e per le comunità locali con le quali abbiamo instaurato da tempo un dialogo trasparente e costruttivo.

 

 

L'Eco di Bergamo

 

 

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Potrai consultare le nostre Privacy Policy e Cookie Policy aggiornate in qualsiasi momento.